GLOW: come nasce, cos’è e come funziona

GLOW nasce dall’intuizione di HT Plasma che, grazie alla tecnologia al plasma freddo, ha messo in commercio questo rivoluzionario dispositivo per l’igienizzazione delle mani. Il potere antimicrobico del plasma freddo è, infatti, da diversi anni, utilizzato in ambienti medico-chirurgici per la sanificazione.

Negli ultimi anni, abbiamo imparato a conoscere bene virus e batteri, oltre alle varie forme di prevenzione. Proprio una di queste, ovvero curare l’igiene delle mani, è diventata uno strumento indispensabile per prevenire la trasmissione di influenza e altri virus.

Ed è proprio qui che entra in gioco questo dispositivo per la sanificazione delle mani.

In questo articolo, quindi, parleremo di GLOW, come funziona, come può essere impiegato e del perché può essere una soluzione efficace e sostenibile sia per l’ambiente, sia a livello economico. 

Un dispositivo a zero sprechi che lascia le mani asciutte e garantisce una igienizzazione efficace contro virus, funghi e batteri.

Come funziona GLOW

GLOW si basa su una tecnologia sviluppata per anni nel campo della ricerca, integrando diverse componenti come la fisica, l’ingegneristica e la microbiologia.

Il plasma, quarto stato della materia, si ottiene portando ad alte temperature gas inerti, o anche semplicemente l’aria.

Il plasma freddo, detto così perché ioni ed elettroni che lo compongono hanno temperature diverse tra loro, viene generato all’interno del dispositivo, applicando tensione elettrica a bassa carica all’aria circostante che viene, quindi, ionizzata.

Questo processo conferisce al plasma appena generato proprietà che interagiscono con gli organismi che lo circondano. Infatti, da una parte ha un’azione riparatrice e biostimolante per le cellule epiteliali dell’uomo, tanto che è utile nel curare ustioni anche gravi; dall’altra è un potente antimicrobico.

Negli anni, infatti, è stato dimostrato come il Non thermal Plasma sia capace di annientare microrganismi e virus. Il plasma interagisce con le cellule microbiche, causandone la morte e impedendone la riproduzione. Infatti, come detto, è uno dei migliori sterilizzatori in campo medico ed ortodontico.

Video Presentazione Glow

Come utilizzare GLOW

Riguardo al funzionamento, come detto, è molto semplice ed intuitivo. Bisogna:

  • Inserire entrambe le mani nell’apposito spazio igienizzante
  • L’accensione della luce darà avvio al processo di igienizzazione
  • Attendere lo spegnimento della luminescenza che indicherà il completamento dell’igienizzazione
  • Durante l’erogazione, si percepisce una debole corrente di aria.

In modo pulito, rapido e chiaro, Glow sanifica non solo la pelle delle mani, ma anche gli spazi sotto le unghie, dove spesso i virus si annidano.

GLOW: la storia e l’idea

HT Plasma nasce con l’idea di sviluppare, produrre e commercializzare una soluzione innovativa per l’igienizzazione delle mani da virus, batteri e funghi. Il COVID scoppiato nell’inverno 2019 ha dato il via al progetto GLOW.

La tecnologia al plasma freddo, come detto, sfrutta il potere antimicrobico del gas ionizzato ricco di ioni, elettroni ad azione antimicrobica. Da subito è apparsa come una rivoluzione rispetto a tutte le soluzioni di igienizzazione sul mercato.

La prima ondata della pandemia da COVID-19, tra febbraio e aprile 2020, ha accelerato il processo di ideazione del concept di GLOW, concretizzatosi poi con l’unione di intenti dei diversi soci, che incarnano le 3 anime dell’azienda: l’area R&D (research and development), l’area ingegneristica e l’area comunicazione e marketing.

Gli obiettivi di GLOW

GLOW si pone l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per l’igienizzazione mani, anche dopo la pandemia, poiché le infezioni da virus e batteri sono sempre più frequenti nel mondo attuale.

Inoltre, GLOW nasce come dispositivo 100% green. Non crea scarti di nessun genere, ha un impatto ambientale quasi nullo (consuma tra i 20 e 30 W in funzione) ed è realizzato con materiali da riciclo. 

L’utilizzo di GLOW su larga scala limiterebbe il consumo di disinfettanti chimici, della plastica dei loro contenitori o di soluzioni usa e getta difficili da smaltire, come guanti e salviette.

Altro obiettivo fondamentale di GLOW è quello di portare l’utilizzo del gas ionizzato nella vita di tutti i giorni. In ambiente scientifico e tecnico, il plasma freddo trova diverse applicazioni, soprattutto, nel campo della sanificazione e della sterilizzazione.

Riconoscimenti

L’idea di GLOW è stata presentata e premiata nella categoria “Innovazione industriale”, nell’edizione 2020 di StartCup Veneto, competizione finalizzata a premiare idee imprenditoriali e realizzata dalle Università di Verona, Padova, e IUAV di Venezia.

Cos’è GLOW

GLOW, come detto, è un dispositivo che tramite il potere antimicrobico del plasma freddo, igienizza le mani. Attualmente, a livello italiano, è un’innovazione e rappresenta una valida alternativa a tutti i metodi di sanificazione mani che conosciamo: gel, spray, lavarsi le mani.

La particolarità di GLOW sta nella rapidità e semplicità di utilizzo: basta introdurre le mani e il dispositivo farà tutto da solo in pochi secondi, senza rischi, né inconvenienti per chi lo usa e senza produzione di scarti da smaltire. Inoltre, ha un peso di 3 kg e funziona a corrente, con un consumo minimo tra i 20-30 W in funzione e 0.5W in stand-by.

Testato presso i laboratori di Medicina Molecolare dell’Università di Padova, centro di ricerca in prima linea nel combattere la diffusione del Covid19, assicura una disinfezione da virus, funghi e batteri al 99,9%. GLOW non ha pulsanti di accensione e non richiede nessun tipo di installazione, basta solo la corrente elettrica per farlo funzionare.

In questa sua versione per l’igienizzazione delle mani, Glow è stato pensato con due compartimenti isolati l’uno dall’altro. In uno avviene il processo della ionizzazione e quindi viene generato il gas ionizzato, nell’altro, invece, avviene la sanificazione delle mani introducendole, in sicurezza.

Le caratteristiche di GLOW

GLOW-come-funziona

Una delle qualità di GLOW è quella di essere 100% made in Italy. Dal concept, allo sviluppo, fino alle certificazioni, si tratta di un prodotto tutto italiano.

In linea con le normative vigenti, in termini di prodotti elettrici, Glow è stato pensato, progettato e prodotto in stabilimenti e laboratori del nostro Paese. Ecco alcune delle sue caratteristiche e specifiche tecniche:

  • Testato presso i laboratori di Medicina Molecolare dell’Università di Padova,
  • Depositato il brevetto industriale innovativo e tecnologico presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi
  • Marchiato CE: Prodotti conformi in ogni singolo processo di produzione e lavorazione alle direttive Europee
  • Testato con prove di compatibilità elettromagnetica (EMC)
  • Conforme alla direttiva low voltage directive (LVD)

Nel prossimo paragrafo vedremo i vantaggi di Glow, il primo dispositivo al plasma freddo per l’igienizzazione delle mani.

Vieni a scoprire Glow, il dispositivo HT Plasma che igienizza le mani con il plasma freddo. Guarda come può essere utile a te ed alla tua attività.

GLOW per l’igienizzazione delle mani: perché è importante?

In questi mesi afflitti dal COVID-19, l’igienizzazione delle mani è stata una misura di prevenzione preziosa. Abbiamo già parlato negli scorsi articoli, di come la questione pandemia ha influito sull’ambiente e di come, tali alterazioni, non possono lasciarci tranquilli sulla comparsa di altre epidemie, in futuro.

Ecco perché, ormai da almeno due anni, ogni locale pubblico prevede dei metodi di sanificazione delle mani: quasi sempre gel o colonnine igienizzanti automatiche.

Nonostante dimostri un ruolo benefico nel controllo e nella prevenzione del COVID-19, sussistono preoccupazioni cruciali per quanto riguarda l’uso su larga scala di disinfettanti e disinfestanti, compresi gli effetti collaterali sulla salute umana e animale insieme agli impatti nocivi esercitati sull’ambiente e sull’equilibrio ecologico.

(fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8122186/)

In alcuni casi, infatti, queste soluzioni possono avere delle controindicazioni:

  • Arrossamenti ed irritazione delle mani su pelli delicate come quelle di anziani e bambini
  • Non sono garanzia di sanificazione per tempi e modi poco chiari di sfregamento delle mani
  • Spreco di materiale in molti casi
  • Problemi ambientali legati allo smaltimento della plastica dei contenitori

Tutti problemi che un dispositivo come GLOW non prevede. Infatti, il dispositivo commercializzato da HT Plasma è efficace e sostenibile.

L’igienizzazione è garantita, perché i led di GLOW indicano quando è possibile estrarre le mani, sicuri di aver eseguito la corretta procedure. Questo permette di non avere sprechi inutili di materiale o di energia elettrica.

Glow è un dispositivo a impatto ambientale nullo: non produce scarti e non bisogna smaltire nulla per il suo funzionamento. Non ha, pertanto, alcuna spesa ricorsiva. Inoltre, come detto, è realizzato con materiali riciclati.

Nei prossimi articoli, vedremo come GLOW può essere utile alla tua attività.

Articolo Precedente

Perché l’igienizzazione delle mani sarà importante anche dopo il COVID-19

Articolo Successivo

Come igienizzare le mani nei luoghi di lavoro

Torna su